dove va l’agricoltura?

C’è voglia di innovazione, in agricoltura.

Le nuove generazioni premono per realizzare quel cambiamento di ‘posizionamento’ che consentirà alle aziende di aumentare fatturati e utili.

Il mestiere tradizionale, pur necessario, cede il passo a una impostazione più ampia ed aperta delle attività: più vicina al cliente finale, più orientata al marketing e al management.

Anche il podere cambierà aspetto perché non sarà più soltanto un luogo di produzione; esso diventerà anche un centro di tutela dell’ambiente, untestimonial della qualita’ dei prodotti e un luogo didattico per tanti che cercano di migliorare la loro nutrizione e il loro benessere.

Per sfruttare al meglio le opportunità che si stanno manifestando occorre una importante opera di progettazione e bisogna dotarsi degli strumenti adatti.

Nella cartella “materiali” (che trovate qui sopra) ho inserito una prima serie di schede e fogli excel che possono aiutare a impostare la gestione aziendale e a formulare nuovi progetti basati su dati convincenti.